Sport

Gianni Morandi: "Con la salvezza del Bologna mi dimetto, ieri cori dei tifosi contro di me"

Dopo la contestazione degli Ultras che hanno manifestato contro Guaraldi e che hanno rivolto critiche e cori anche a Morandi, il presidente onorario annuncia le imminenti dimissioni

Giornate dure per il Bologna, e per fortuna è arrivata una vittoria a risollevare le speranze dopo giorni difficili per i tifosi. Via social-network Gianni Morandi annuncia le dimissioni dalla presidenza onoraria: "Oggi sono andato allo Stadio per vedere Bologna-Cagliari (qui le pagelle del match). Sono felice per la vittoria del Bologna. Ieri c'è stata una contestazione nei confronti del presidente Guaraldi e di tutta la dirigenza della squadra. Circa duemila tifosi a gridare "Fuori dal Bologna", coro indirizzato anche verso di me.

"Per quel che mi riguarda, posso rispondere che quando la squadra si salverà e di questo sono sicuro, mi dimetterò dalla carica di presidente onorario. Non l'ho fatto prima per evitare ulteriori problemi e perché nei momenti di difficoltà bisogna restare tutti uniti. I tifosi non hanno apprezzato le mie esternazioni nei loro confronti, quando fischiarono 'Caruso' e insultarono i sostenitori del Napoli.

RESTO DELLA MIA IDEA. "Io comunque rimango della mia idea. Vorrei solo ricordare che da quando il Bologna ha evitato il fallimento tre anni fa, questa bistrattata dirigenza ha mantenuto la squadra sempre in serie A. Naturalmente, resterò sempre un tifoso della mia squadra del cuore. FORZA BOLOGNA!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gianni Morandi: "Con la salvezza del Bologna mi dimetto, ieri cori dei tifosi contro di me"
BolognaToday è in caricamento