Covid, riprendono messe e celebrazioni: mascherine e volontari in campo. Le linee guida dell'Arcidiocesi di Bologna

Bisognerà calcolare la capienza massima della chiesa, sospesi lo scambio del segno di pace e la processione dell'offertorio, niente coro o raccolta delle offerte. Tutte le prescrizioni

la cattedrale

Porte differenti per l'entrata e per l'uscita, quando possibile, uscite scaglionate, sospesi lo scambio del segno di pace e la processione dell'offertorio, niente coro o raccolta delle offerte, i foglietti per la messa usati vanno portati via, quelli rimasti sulle panche andranno eliminati, no al libretti dei canti, anche i ministri dovranno indossare la mascherina, come i fedeli. Il celebrante, durante la distribuzione della comunione, indosserà mascherina e guanti.

Al termine di ogni messa tutti i vasi, le ampolline, i microfoni e gli altri oggetti utilizzati dovranno essere disinfettati e riposti in luogo riservato. Proprio sulla sanificazione, la Curia di Bologna raccomanda di usare solo i normali disinfettanti, perche' "l'intervento di sanificazione potrebbe costituire motivo di ammaloramento dei beni conservati nelle chiese". Non dovranno quindi essere toccati quadri, statue e pareti, soprattutto se affrescate, e "non si proceda a interventi di sanificazione senza prima aver interpellato l'ufficio amministrativo dei beni culturali dell'Arcidiocesi".

Sono queste in sintesi le principali regole dettate dall'arcivescovo di Bologna, il cardinale Matteo Zuppi, per la ripresa delle messe a partire da lunedì prossimo, 18 maggio. Zuppi ha scritto nei giorni scorsi a tutti i sacerdoti, i religiosi e i diaconi della Diocesi dando una serie di indicazioni per la ripresa delle celebrazioni alla presenza dei fedeli, che dovranno anche essere affisse all'ingresso di ogni chiesa.

Bisognerà calcolare la capienza massima del luogo, in base al metro di distanza. E in ogni caso il numero di partecipanti non potrà "mai superare le 200 unità se al chiuso e le 1.000 unità se all'aperto". I posti per i fedeli dovranno essere indicati con appositi segnali, è comunque "buona regola che ciascuno, entrando, si sieda nel posto libero più distante dall'ingresso". In chiesa non possono entrare persone con sintomi influenzali o febbre o chi è stato in contatto con positivi nei giorni precedenti. Dove possibile, prescrive Zuppi, si continuerà con la diffusione via streaming della messa e si potrà aumentare il numero delle celebrazioni se la capienza della chiesa è insufficiente. Per evitare assembramenti fuori e dentro le chiese e per gestire gli accessi, le parrocchie dovranno mettere in campo volontari che accolgano i fedeli e diano loro indicazioni, "favorendo un clima familiare e sicuro" e controllando il flusso e il numero dei partecipanti. All'entrata delle chiese dovrà essere a disposizione il gel per le mani, mentre le acquasantiere dovranno rimanere vuote.

Comunione

Oltre all'obbligo di mascherine guanti, chi la distribuisce dovrà mantenersi comunque a distanza dai fedeli, stando attento a non toccare loro le mani. La comunione dovrà essere consegnata in mano: portandola ai fedeli che rimangono al proprio posto oppure mettendo le persone in fila ma mantenendo le distanze. (dire)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Leggi anche:

Accordo Governo-Regioni: sì alle riaperture il 18 maggio, dal 3 giugno via agli spostamenti 

Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 15 maggio: 56 nuovi casi positivi, ancora 13 morti. Altri 341 guariti

Coronavirus, bollettino Bologna e provincia 15 maggio: tutti i dati comune per comune

Coronavirus, l'Unipol Arena si trasforma: 100mila test sierologici e tamponi al mese

Smart working e dintorni. Come il coronavirus ha cambiato il nostro approccio al lavoro

Ok alle riaperture per parrucchieri, tatuatori & co: "Più confusione che gioia, tempi troppo stretti per adeguarsi"

Covid-19 fase due, cosa cambia negli ospedali: "Check point, sale d'attesa vuote, distanze e teleconsulti"

Petropulacos nel comitato nazionale: "Fortuna l'esperienza nella sanità di questa regione"

Coronavirus, "discesa" della Madonna di San Luca: obbligo di mascherine e no processioni

Coronavirus, come usare le mascherine: il tutorial del Ministero | VIDEO

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, tre ragazzi positivi nei licei di Bologna: controlli su 90 tra studenti e professori

  • Dove mangiare pesce a Bologna: 4 imperdibili ristoranti

  • Scuola, altri due casi di Covid al Fermi e alle Guido Reni

  • Aggressione in casa: tenta violenza sessuale, lei scappa in strada

  • Due locali di Bologna tra le '20 Migliori Pizze in Viaggio in Italia'

  • Dolci e leccornie: 5 imperdibili pasticcerie a Bologna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento