"Distanziatore sociale" made in Bo: esperimento alle "Cucine Popolari"

"Siamo consapevoli della nobilissima attività che tutti i giorni, le volontarie e i volontari di questa mensa sociale svolgono per alleviare il disagio già prima della pandemia"

Un "distanziatore di sicurezza" totalmente made in Bologna. A sperimentarlo saranno anche le Cucine Popolari, le mense sociali volute da Roberto Morgantini. Si "GoodVibER" ed è un piccolo dispositivo, con tecnologia Bluetooth, che permette di mantenere la distanza di sicurezza, regola da adottare per prevenire il contagio da covid.

E' prodotto dall'azienda Tamarri S.p.A., con sede in via Due Portoni a Bologna, e in modo totalmente anonimo e senza alcun tracciamento, attraverso una vibrazione, un segnale acustico e l’accensione di un LED, segnala la vicinanza a rischio. Il nome nasce dall’espressione inglese good vibes che significa “buone vibrazioni”, una distanza quindi “non voluta” ma necessaria per la salvaguardia di tutti, mentre ER indica l’acronimo della nostra regione. 

Cucine Popolari: tutto pronto per la quarta apertura

"Siamo consapevoli della nobilissima attività che tutti i giorni, le volontarie e i volontari di questa mensa sociale fondata da Roberto Morgantini, svolgono per alleviare il disagio e la solitudine di molte persone meno fortunate già prima della pandemia", si legge nella nota dell'azienda "abbiamo creduto che donare il risultato del nostro impegno per delimitare il virus, rappresenti un grazie alle Cucine Popolari per l’importante ruolo sociale che da anni svolgono nella città di Bologna, ma soprattutto vuole essere una maniera premurosa per tutelare chi, quotidianamente, si dedica agli altri in modo gratuito adoperando tempo e cuore. Crediamo che le buone vibrazioni debbano iniziare proprio dalla Solidarietà". 

Dall'avvio della fase 2 in poi, i pasti sono passati da una media di 250 al giorno a ben 400, con una richiesta aumentata circa dell'80%. "Arrivano persone che non avevamo mai visto prima- spiega Roberto Morgantini alla 'Dire'- persone che prima avevano un lavoro e adesso non ce l'hanno più, soprattutto precari o chi viveva di lavori e progetti saltuari. Ma arrivano anche intere famiglie". Ieri, ad esempio, in occasione della Festa della Repubblica "abbiamo avuto una vera e propria folla di richieste per il cibo a mezzogiorno, oltre 420 persone sono arrivate. Questo perch+, soprattutto nei momenti di festa, c'è bisogno di avere dei riferimenti e una garanzia sotto i piedi e anche 'nella testa, perchè questi giorni mettono sempre tristezza a chi è più solo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Leggi anche:

Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 2 giugno: 19 casi in più e 12 decessi

Coronavirus Bologna e provincia 2 giugno: a Bologna e provincia + 5 casi e 5 morti 

Covid, Fase 2: cosa si può fare dal 3 giugno, le novità

Nuova ordinanza: in Emilia-Romagna riaprono terme, centri benessere e funivie

Analisi sull’andamento del Covid-19 in Emilia-Romagna nel mese di maggio

Aperti dopo le 21 nonostante l'ordinanza: multati e chiusi sette alimentari in centro

Turismo, più treni per la Riviera e rimborso spese per chi soggiorna in albergo

Test sierologici, la Regione ora li fa a taxisti, sacerdoti, donatori di sangue, farmacisti

Coronavirus, dalla Regione bonus affitto per famiglie e persone in difficoltà

Fase 2, nuova ordinanza sull'asporto in centro: Merola chiude alimentari alle 21

Fase 2, dehors temporanei e gratuiti: orari, zone e criteri. Tutte le novità

Coronavirus, anche la Regione apre alle cure al plasma

Scuola, protesta sul Crescentone: "Bambini dimenticati, riaprire in sicurezza" | VIDEO

Coronavirus, come è cambiata la nostra vita quotidiana: partecipa al sondaggio

Test sierologico: come funziona, dalla prenotazione all'esito | VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento