rotate-mobile
Cronaca

Covid e stop tecnici pesano sul People Mover: per Comune rischio rimborso anche nel 2022

Per il 2021 la cifra è già stata accantonata, ma il rischio è che con la recrudescenza del virus il municipio debba 'rimborsare' i mancati ricavi della navetta con entrate proprie. Il reponsabile Entrate di Palazzo D'Accursio precisa: "Dovremo verificare se sarà necessario prevedere quello stanziamento e in che misura"

Tutto previsto nel contratto di servizio, ma il rischio è che si ripeta tutto anche nel 2022. E' il rimborso da 1,4 milioni di Euro che il Comune potrebbe dover riconoscere al People Mover, la monorotaia che collega stazione e aeroporto, per mancati obiettivi economici. 

La navetta, realizzata e partita in ritardo in piena seconda ondata di pandemia, è stata oggetto in queste ultime settimane di continui Stop&Go dovuti a problemi tecnici, ai quali sono seguite polemiche e anche ultimatum nei confronti della dirigenza, ma anche polemica politica verso le maggioranze che si sono susseguite negli anni della progettazione dell'opera..

Del caso se ne è parlato questa mattina in commissione consiliare a Palazzo D'Accursio. E' stato il direttore delle Entrate Mauro Cammarata a illustrare, come riporta l'agenzia Dire, la novità sul 2022. In altre parole, proprio per onorare il contratto di servizio, il Comune di Bologna rischia di dover rimborsare i mancati ricavi del People Mover anche per l'anno prossimo, oltre che quello che si sta concludendo, funestato dalle chiusure Covid ma anche da una considerevole sequenza di problemi tecnici.

People Mover, a regime nel gennaio 2022. La Regione: "Accelerare tempi”

Caso People Mover in Comune: "Rimborso 2022? Dipende da come va con il Covid"

Per il 2021 "abbiamo stanziato la cifra massima per cui dovremmo contribuire in base ai passeggeri trasportati che è di 1,4 milioni", ricorda Cammarata: poi bisognerà vedere in base ai conteggi definitivi "se, come e quanto verrà liquidato".

Per quanto riguarda poI il futuro, un provvedimento dello stesso tipo "lo abbiamo valuto ma non è stato inserito. Il bilancio 2022-2024 non contiene uno stanziamento del genere", spiega il dirigente, perché con un livello di passeggeri pre Covid il People Mover "non dovrebbe assolutamente impattare sul bilancio, in quanto la previsione di passeggeri rispetto al prezzo della navetta era assolutamente congruo per non impattare".

Ma la previsione sul nuovo bilancio "era stata fatta a settembre quando c'era il tutto esaurito per le festività natalizie e questo ci faceva essere molto ottimisti sull'andamento dei passeggeri", afferma Cammarata.

Però a questo punto "dipende tutto da come va il Covid", avverte il dirigente. O meglio, non va considerata solo la pandemia: "Alla luce del Covid e delle altre vicende che interessano il People Mover dovremo verificare nel 2022 se sarà necessario prevedere quello stanziamento e in che misura. E' chiaro che potrebbe impattare, sì, ma per il 'come' bisogna vedere l'andamento del Covid ma anche come si evolve la situazione di funzionamento del People Mover".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid e stop tecnici pesano sul People Mover: per Comune rischio rimborso anche nel 2022

BolognaToday è in caricamento