menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dehors, proroga delle agevolazioni. Aitini: "Aiuto alle attività, non appena si allenteranno le restrizioni"

Nonostante la zona rossa in Emilia-Romagna durerà ancora per 15 giorni, la Giunta comunale ha votato la proroga fino a fine anno

Nonostante la zona rossa in Emilia-Romagna durerà ancora per 15 giorni, come stabilisce l'ordinanza del Ministro della Salute, con lo stop attività commerciali al dettaglio (tranne vendita di generi alimentari e di prima necessità) e dei servizi alla persona (barbieri e parrucchieri), la Giunta comunale ha vota la proroga delle agevolazioni relative ai dehors fino a fine anno. 

Pasqua zona rossa, e poi? Quando Bologna potrebbe uscire dal lockdown

"Una misura necessaria per dare una mano alle attività, non appena si allenteranno le restrizioni" scrive l'assessore comunale al commercio, Alberto Aitini, in una nota "sfruttare in pieno gli spazi all'aperto inoltre ha grandi vantaggi in tema di sicurezza sanitaria, aiutando ad evitare rischi di assembramento. Ora la delibera dovrà essere approvata dal Consiglio Comunale". 

Pe rl'assessore, la proproga si aggiunge alle "agevolazioni sulla TARI e sulla tassa di occupazione di suolo pubblico, vogliamo ribadire ancora una volta che non intendiamo fare passi indietro sul sostegno che stiamo dando ai pubblici esercizi colpiti dalla pandemia, su cui anche il governo nazionale deve fare di più in tema di ristori e aiuti economici. Speriamo che l’accelerazione della campagna vaccinale ci porti presto nelle condizioni di vivere in sicurezza una ripresa capace di ridare ossigeno alle attività economiche e possibilità ai cittadini di avere quella socialità che manca terribilmente a tutti". 

Dl sostegni, Bonaccini: "Per bar e ristoranti esenzione tassa suolo pubblico fino a dicembre"

Ieri, 3 aprile, i commercianti e ristoratori sono scesi di nuovo in Piazza Maggiore contro le chiusure e con una promessa: "Il 7 aprile apriamo". La protesta, martedì 6, si continuerà a Roma in Piazza Montecitorio. 

Il testo dell'ordinanza del ministero della salute

Art. 1: Misure urgenti di contenimento e  gestione  dell'emergenza  sanitaria   nelle Regioni Calabria, Campania,  Emilia  Romagna,  Friuli-Venezia   Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana e Valle d'Aosta. 
 
 1. Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi  del  virus SARS-Cov-2,  alle  Regioni  Calabria,   Campania,  Emilia   Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana  e  Valle d'Aosta, si applicano, per un periodo di ulteriori quindici giorni e fatta salva una nuova classificazione, le  misure  della  c.d.  «zona
rossa», nei termini di cui agli articoli 1 e 2 del  decreto-legge  1° aprile 2021, n. 44. 

La presente ordinanza  produce  effetti  dal  primo  giorno  non festivo successivo alla pubblicazione nella Gazzetta  Ufficiale, ai sensi dell'art. 39 del  decreto  del  Presidente  del  Consiglio  dei ministri 2 marzo 2021. 
La presente ordinanza e'  trasmessa  agli  organi  di  controllo  e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. Roma, 2 aprile 2021. 

"Devastati dalla pandemia, settore capro espiatorio": Confcommercio chiede ripartenza totale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento