rotate-mobile
Cronaca

Aumento contagi Covid, via all'obbligo di mascherine anche all’aperto nel centro

Lepore sigla nuova ordinanza, per trasgressori multe saltate: fino a 1000 euro

“Dal 26 novembre 2021 al 9 gennaio 2022 nell’area del centro storico delimitata dai viali di circonvallazione” sarà obbligatorio “indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche in tutti i luoghi all’aperto”. È quanto previsto dall’ordinanza firmata oggi, 25 novembre, dal sindaco Matteo Lepore £alla luce della costante crescita della diffusione del virus ( Sale incidenza ed Rt, a Bologna numeri da zona gialla) che continua a destare preoccupazione e richiede interventi che consentano di rallentare il diffondersi della pandemia anche con misure straordinarie, ulteriori rispetto a quelle già previste dalle attuali norme in essere".

"Si è valutato inoltre che, come ogni anno, a partire dai prossimi giorni e fino alla conclusione delle festività, il centro storico di Bologna vedrà un afflusso notevole di persone, in arrivo anche da fuori città, attirate dalla vivacità cittadina in questo periodo e per ragioni legate ai consueti acquisti natalizi", spiega il Comune, sottoalimentando come "le caratteristiche dei luoghi e le circostanze di fatto non consentiranno di garantire in modo continuativo il distanziamento da persone non conviventi e quindi si rende necessario, al fine di tutelare la salute delle persone, utilizzare le mascherine per ostacolare la propagazione virus"

Decreto Super Green Pass: tutte le nuove misure 

Chi è esonerato dall'obbligo mascherina

Come specifica l’ordinanza non hanno l’obbligo di indossare la mascherina i bambini di età inferiore ai sei anni;  le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter far uso del dispositivo; i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva.

Farmaci contro il covid, il documento ufficiale fatto al Sant'Orsola: "15 esperti insieme per delineare le terapie" 

Multe salate

La violazione delle disposizione comporta, salvo che il fatto costituisca reato diverso da quello di cui all’art. 650 c.p., la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400 ad euro 1000.

Stop manifestazioni in centro

La decisione sulle mascherine è stata condivisa con il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica riunitosi ieri. Durante l'incontro si è anche deciso lo stop alle manifestazioni nel centro e dentro le mura cittadine: qui tutti i dettagli della Prefettura 

Vaccini covid, anticipo terza dose a cinque mesi: come funziona la prenotazione 

Opposizione si alliena alle nuove restrizioni in città

Sulla ordinanza il sindaco è tornato oggi  a margine di una conferenza stampa, sottolineando: "Ai bolognesi dobbiamo dare un messaggio molto chiaro. Stiamo lavorando per contenere la pandemia, ma non è finita. Il senso di responsabilità dei bolognesi, ci ha salvato in questi due anni. Come tutti gli italiani sono andati a vaccinarsi e stanno facendo fronte a una situazione difficile con tanti sacrifici: non dobbiamo buttare a mare i risultati che abbiamo ottenuto", 

L'opposizione dal canto suo non alza la testa, e si allinea alle nuove restrizioni in città. “Ogni polemica, di fronte a una pandemia che ha distrutto intere famiglie e che ha messo in ginocchio interi comparti, è superflua". Così il portavoce della Lega Giulio Venturi commentando l'ordinanza del sindaco e la stretta del prefetto. "Occorre arginare i contagi con qualsiasi strumento a disposizione per scongiurare una nuova chiusura totale. Quindi sono favorevole a questa decisione, seppur forte. Un ulteriore lockdown sarebbe insostenibile per la città e per tutte le categorie economiche. È il momento della responsabilità e del rispetto delle regole e sono certo che i bolognesi dimostreranno ancora grande senso civico come fatto fino ad oggi”. Chiosa  Venturi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumento contagi Covid, via all'obbligo di mascherine anche all’aperto nel centro

BolognaToday è in caricamento