rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022

Dentro l'occupazione di via Stalingrado: "Il nostro è un percorso: se ci sgomberano andiamo avanti" | VIDEO

Intervista ad alcuni membri del collettivo 'Infestazioni' che occupa lo stabile di via Stalingrado 31

Bologna si è svegliata ieri con una nuova occupazione, l'ennesima di questa settimana. Il collettivo 'Infestazioni', di cui fanno parte alcuni membri di XM24, ha occupato lo stabile di via Stalingrado 31. Il motivo dell'occupazione è da rintracciare nel carovita e nelle politiche urbanistiche della città: "La scelta di questo luogo non è casuale - rimarca il collettivo in una nota - su questo spazio, abbandonato da più di 10 anni, esiste dal 2015 un progetto di “riqualificazione” che prevede la destinazione del 69% dell’area ad affittacamere e Bnb. Se queste sono le opzioni, sovrapprezzate e inaccessibili, offerte a Bologna in piena emergenza abitativa" il gruppo si è destinato "parte dello stabile al bisogno di un gruppo di compagnə che si ritrovano senza una casa".

Dopo lo sgombero di via Oberdan 16 e la successiva occupazione di una parte di via Zamboni 38 e quella di via Filippo Re - in polemica, queste, contro l'Alma Mater - Bologna ha una nuova occupazione in città. Parallelamente, poco distante dallo stabile di via Stalingrado, è in atto una protesta da parte del collettivo ecologista Extinction Rebellion che ha bloccato il Ponte Matteotti

Sullo stesso argomento

Video popolari

Dentro l'occupazione di via Stalingrado: "Il nostro è un percorso: se ci sgomberano andiamo avanti" | VIDEO

BolognaToday è in caricamento