Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 2 aprile: i dati comune per comune

Questo il quadro ad oggi secondo i dati aggiornati dell'Ausl

Bologna e provincia: ecco tutti i dati del coronavirus di oggi, giovedì 2 aprile. I nuovi decessi: secondo il report dell'Ausl sono sette quelli in provincia di Bologna, di cui due nel circondario di Imola, mentre i casi di positività sono 1.948 (129 in più).

I nuovi casi in territorio Imolese sono 12 (283 totali) e due decessi, uno a Dozza e uno a MedicinaEcco tutti i casi comune per comune. 

Nel grafico, per errore, è indicato un solo decesso extra Ausl Bologna ma sono due.

I dati, comune per Comune, divulgati dall'Ausl di Bologna (aggiornamento alle ore 12 odierne)

report 2 aprile-2

Pazienti positivi, isolamento e decessi comune per comune

positivi 2 aprile-2

decessi 2 aprile comune

isolamento 2 aprile

grafici ausl 2 aprile

grafici 2 aprile

I dati sul coronavirus nel territorio Imolese - 2 aprile

Sono 12 più di ieri le persone risultate positive al Coronavirus: 6 residenti a Imola, 3 a Medicina, 2 a Borgo Tossignano, 1 a Mordano. Oggi siamo costretti a registrare due decessi. Si tratta di una cittadina di Medicina di 78 anni e un cittadino di Dozza di 73 anni già affetto da una severa patologia pregressa. Alle famiglie va il cordoglio dell'Azienda Usl di Imola.

Salgono quindi a 283 i casi positivi refertati nel Circondario Imolese (compresi 6 guariti con doppio tampone negativo, 2 guariti clinicamente e 27 decessi)Si tratta di 175 uomini e 108 donne; 149 residenti a Medicina, 81 a Imola, 27 a Castel San Pietro Terme, 4 a Dozza, 4 a Castel Guelfo, 4 a Mordano, 3 a Casalfiumanese, 3 a Borgo Tossignano e 8 persone residenti fuori dal Circondario. Tra i positivi 22 hanno 85 e più anni, 63 tra i 75 e gli 84 anni, 65 tra 65 e i 74 anni, 133 tra i 14 e i 64 anni (e più precisamente, analizzando ulteriormente il dato con le linee che utilizza solitamente il Ministero della Salute: 35 nella classe d’età 14-39 e 98 tra i 40 e i 64).

Dalle 12 di ieri, 1 aprile, alle 12 di oggi sono stati in totale 50 gli accessi in Pronto Soccorso. Sono 6 le persone ricoverate in semi-intesiva ECU, 12 le persone Covid positive in Terapia Intensiva, 37 i ricoverati nel reparto Covid, 15 quelli ricoverati in post acuzie all'Ospedale di Comunità di Castel San Pietro Terme e 2 alloggiati in albergo. La situazione in Ospedale è quindi sotto controllo, aumentano le dimissioni e rallentano i ricoveri, anche grazie agli ottimi risultati delle équipe territoriali, che in poco meno di una settimana hanno contattato telefonicamente 351 cittadini, ne hanno visitati 112 avviando la terapia in 62 soggetti ed eseguendo 60 tamponi. 17 persone hanno già effettuato la successiva visita infettivologica, di cui due sono state ricoverate in via precauzionale.

Non bisogna però abbassare la guardia, è assolutamente necessario continuare a mantenere isolamento e distanziamento sociale e chiamare il proprio medico di famiglia non appena si presentino sintomi suggestivi: febbre dai 38 gradi associata a tosse secca, stanchezza severa, raffreddore, difficoltà respiratorie e perdita di senso dell'olfatto e del gusto.

Note dell'Ausl

I casi positivi riportati nel presente report sono riferiti al Comune di residenza dei casi e al relativo Distretto di Committenza e Garanzia. Eventuali incongruenze con gli aggiornamenti quotidiani della Regione Emilia-Romagna sono da attribuire alla descrizione dei casi positivi sulla base dell’Azienda USL che ha effettuato la diagnosi.

Per lo stesso motivo sono compresi nel totale dei casi positivi alcuni cittadini non residenti nel territorio di competenza dell’Azienda USL di Bologna, identificati dalla voce Extra AUSL Bologna.

Le persone guarite clinicamente descrivono le persone che non hanno più la malattia in corso. A differenza del totale, gli incrementi giornalieri non tengono conto delle persone che ritornano sintomatiche o che sono guarite completamente, ma indicano soltanto i nuovi casi di guarigione clinica.

Le persone guarite sono persone già considerate clinicamente guarite per assenza dei sintomi a cui è stata accertata la guarigione in seguito a due tamponi negativi consecutivi. Le mappe di distribuzione dei casi positivi e in isolamento a partire dal 26.03.2020 descrivono la densità di casi sulla base di 10 categorie.

Per questo motivo risultano con tonalità più chiare rispetto ai giorni precedenti. L’aumento significativo dei casi in isolamento del 26.03.2020 è legato alla presa in carico nella sorveglianza sanitaria dei soggetti in autoisolamento a seguito di rientro dall’estero, come previsto dal Decreto Ministeriale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 120/2020. Le informazioni riguardanti le persone sintomatiche e asintomatiche non sono ancora disponibili per la totalità dei casi positivi registrati.

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 2 aprile: +546 contagi, si contano ancora 79 morti

Malati di tumore, il Covid non ferma Ant: "Aumento di richieste, noi alleggeriamo la sanità pubblica" 

Coronavirus, ecco i buoni spesa del Comune: da 150 e 600 euro, si richiedono dal 2 aprile

Coronavirus, nel reparto di terapia intensiva del Sant'Orsola: "L'emergenza continua" | VIDEO

Coronavirus, bimbo nato da mamma positiva. Intervista al neonatologo Fabrizio Sandri

Coronavirus, studio all'Alma mater: "La luce in fondo al tunnel forse dopo Pasqua"

VIDEO | Cure casa per casa: "Il piano funziona, se avete febbre aspettateci" 

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento