Coronavirus, Tper riduce le corse. Usb e Sgb: "Così c'è più gente, pericoloso"

La denuncia dei sindacati, Usb: "Quale può essere la motivazione se non meramente economica?"

Foto Usb Bologna

La decisione di Tper di diminuire le corse degli autobus a Bologna non piace ai sindacati Sgb e Usb perché rischia di non andare incontro all'esigenza di frenare il coronavirus. Anzi, al contrario, secondo le sigle crea sovraffollamento e conseguente aumento di contatto tra i passeggeri.

Meno corse Tper, Usb: "Motivazione economica ma pericolosa"

"Tper e l'assessorato regionale ai Trasporti non fanno il loro dovere per il contenimento dell'epidemia. Viene tagliato drasticamente il servizio e il personale viene messo in ferie obbligate - scrive Usb - creando disagio alla cittadinanza con una frequenza più bassa e di conseguenza con mezzi più affollati, potenzialmente più pericolosi".

"Sappiamo benissimo che l'utenza è drasticamente calata anche per le stesse disposizioni del Governo ma questo non significa che bisogna ridurre il numero degli autobus in circolazione, anzi abbiamo bisogno di evitare al massimo la concentrazione dell'utenza, almeno fino a quanto non verrà completamente bloccata la circolazione o fino a quando non sarà passata l'emergenza".

"Quale può essere la motivazione se non meramente economica?" - si domanda Usb, segnalando che altre Regioni hanno fatto l'opposto mantenendo inalterati il numero delle corse e le linee. Inoltre, per Usb ci sono "ritardi su vari aspetti: sulla chiusura della porta anteriore, sulle barriere amovibili di protezione per i conducenti, sulla distribuzione dei dispositivi di protezione per il personale (gel e altro), sulla vendita a bordo dei biglietti, sulle comunicazioni all'utenza e anche sulle modalita' di attivazione dello smart working". 

Meno corse Tper, Sgb: "Sospendete controllo biglietti a bordo"

Anche il sindacato di base Sgb non condivide la scelta di ridurre il servizio di trasporto pubblico e attacca: "la decisione aziendale di ridurre il servizio avrà, come unico effetto, quello di favorire l'affollamento dei mezzi - sostiene Sgb - cosa non solo sconsigliata, ma pericolosa".

Il sindacato segnala poi situazioni critiche per i lavoratori Tper, alle prese con "identiche problematiche" emerse in altre aziende di trasporto, come la mancanza di protezioni o i mezzi sporchi. Anche per questo, Sgb chiede che venga "immediatamente sospesa l'attività di controllo dei biglietti a bordo" e in generale che vengano fermate "tutte quelle attività che non permettono di mantenere le distanze di sicurezza e che non sono strettamente necessarie a garantire un servizio essenziale". 

Coronavirus, il punto di oggi della Regione Emilia-Romagna. Un morto a Medicina​

In giro nonostante decreto e divieti: nove denunce

Coronavirus, babysitter e colf gratis per operatori sanitari

"Insieme si può: l'Emilia-Romagna contro il coronavirus": ecco l'Iban dedicato

Coronavirus: stop voli da e per l'Italia, paese off-limits

Coronavirus, al Sant'Orsola task-force tamponi: sospese le visite programmate

Coronavirus, solidarietà digitale: dove vedere film, serie e contenuti gratis

Coronavirus: al via il progetto live di Bimbo Tu per i bambini ricoverati

Decreto Coronavirus, controlli in stazione: prime denunce 

Coronavirus, cosa si può e cosa non si può fare: vademecum 

Coronavirus, tutte le modifiche alle linee bus Tper

La scuola ai tempi del coronavirus, la Divina Commedia online | VIDEO

Coronavirus, tutta Italia diventa "zona protetta": spostamenti vietati, cosa cambia 

Coronavirus, autocertificazione: scarica il modulo, chi può spostarsi 

Coronavirus, un gruppo Facebook per offrire e chiedere aiuto: "Siamo in isolamento, ma non siamo

Coronavirus, Bonaccini e Venturi: "Limitate i contatti, state in casa e uscite poco" | VIDEO 

Coronavirus: 5 raccomandazioni igieniche per cani e gatti

Pizze sospese per medici e operatori sanitari: "Venite qui, ve le offriamo noi"

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

Torna su
BolognaToday è in caricamento